Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tra centrali fai da te e tentativi di fuga
05/08/2015 - Pubblicato in news nazionali

I costi dell’energia e l’inadeguatezza del sistema elettrico all’evoluzione della produzione diffusa inducono molti a fuggire. Il peso degli incentivi alle rinnovabili sul prezzo dell’energia, nel 2014, è stato di gran lunga il più alto d’Europa (il 23%, nettamente staccati tutti gli altri big continentali) per un valore assoluto di circa 12 miliardi. Ma soprattutto, il fisco azzoppa il sistema energetico italiano, carburanti compresi: secondo un’analisi effettuata dallo Iefe-Bocconi nell’ambito delle attività dell’Osservatorio Permanente Engie, il gettito della tassazione energetica in Italia sfiora il 3% del Pil mentre in Francia, Germania e Spagna si attesta poco sopra l’1,5%. Non a caso le aziende italiane delle rinnovabili, tanto deboli in patria, investono e prosperano all’estero, dove sono apprezzatissime.

Fonte: Il Sole 24 Ore 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]