Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Cdp, nel piano industriale 160 miliardi per la crescita
18/12/2015 - Pubblicato in news nazionali

Lo prevede il nuovo piano industriale approvato oggi all'unanimità dal Cda. La società assume poi lo status di Istituto nazionale di promozione grazie al quale sarà in grado di attrarre oltre 100 miliardi di ulteriori fondi. Per le imprese sono previsti 117 miliardi in cinque anni con un incremento del 73% rispetto al precedente piano quinquennale e prevede un intervento a supporto di tutte le fasi del ciclo di vita delle imprese. I 100 miliardi ulteriori saranno principalmente generati da tre fonti: l'accesso alle risorse messe a disposizione da Ue e Bei, anche nel quadro del piano Juncker; i co-finanziamenti con altri intermediari finanziari, incluse le altre National Promotional Institution e l'attrazione di capitali di investitori istituzionali privati internazionali e italiani sotto forma d'interventi stabili. Il Piano prevede un'azione organica finalizzata a indirizzare la crescita dell'Italia su quattro aree di sviluppo chiave: supporto alle istituzioni governative e agli enti locali, potenziamento delle infrastrutture, sostegno alle imprese, sviluppo del patrimonio immobiliare. Per quanto riguarda le infrastrutture, Cdp intende avere un ruolo proattivo attraverso un'attività di advisory e mobilitare risorse per 24 miliardi (+23% rispetto a quanto fatto nel quinquennio precedente) a supporto della realizzazione di reti (fisiche e digitali), di nodi infrastrutturali strategici (porti, aeroporti) e dell'ammodernamento delle infrastrutture esistenti, incentivando l'utilizzo del partenariato pubblico privato. Inoltre, sarà ampliato l'accesso al mercato dei capitali attraverso il credit enhancement per le grandi infrastrutture, l'avvio di nuovi strumenti, sia equity che debito, per lo sviluppo delle piccole infrastrutture e la partecipazione a fondi infrastrutturali nazionali e internazionali. Infine, un'attenzione particolare sarà posta alla tutela ambientale, anche attraverso investimenti nel waste-to-energy e in fondi che promuovano l'efficienza energetica. In coerenza col Piano, Cdp rafforzerà la governante e una maggiore presenza sul territorio.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]