Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, il Far East traina la domanda
21/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi. Il Presidente di Assocarboni conferma infatti la leadership del carbone nella produzione di elettricità con una quota del 40%. Nel 2018 il commercio via mare si è chiuso con un incremento del 3%, sostenuto dal Far East (India, Pakistan, Vietnam e Cina). Il nostro paese ricorre al carbone per circa il 10% della produzione totale di energia elettrica (contro il 38% della Germania per citarne una). Nella proposta del PNEC la chiusura delle centrali a carbone (phase-out) è confermata al 2025 ma lo stesso presidente di Assocarboni invita a guardare all’esempio della Germania, in cui l’abbandono del carbone è stimato su un orizzonte più ampio. Inoltre, per compensare posti di lavoro e favorire la conversione delle centrali sono già stati stimati 40 miliardi di aiuti.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]

Il gas, economico e green, affossa il carbone

In nome dell’ambiente, ma anche dell’economia. Il ruolo del carbone nella generazione elettrica sta tramontando a una velocità senza precedenti in Europa
[leggi tutto…]