Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, il Far East traina la domanda
21/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi. Il Presidente di Assocarboni conferma infatti la leadership del carbone nella produzione di elettricità con una quota del 40%. Nel 2018 il commercio via mare si è chiuso con un incremento del 3%, sostenuto dal Far East (India, Pakistan, Vietnam e Cina). Il nostro paese ricorre al carbone per circa il 10% della produzione totale di energia elettrica (contro il 38% della Germania per citarne una). Nella proposta del PNEC la chiusura delle centrali a carbone (phase-out) è confermata al 2025 ma lo stesso presidente di Assocarboni invita a guardare all’esempio della Germania, in cui l’abbandono del carbone è stimato su un orizzonte più ampio. Inoltre, per compensare posti di lavoro e favorire la conversione delle centrali sono già stati stimati 40 miliardi di aiuti.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]

Nell’Oil&Gas l’imperativo è cambiare pelle

Non ci sono soltanto le società americane dello shale oil ad accusare il colpo della crisi, basti pensare alle svalutazioni anticipate da BP, che potrebbero raggiungere 19,5 miliardi nel secondo trimestre
[leggi tutto…]

Energia, Patuanelli e Confindustria <<Avanti investimenti e taglio costi>>

Un impulso alla transizione energetica. Con il via libera da parte del Governo a misure che potranno ridurre il nostro gap di costi nei confronti degli altri paesi, a cominciare dai settori gasivori.
[leggi tutto…]