Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Carbone, “la Cina annulla gli sforzi mondiali”
22/11/2019 - Pubblicato in news internazionali

La Cina è ormai da anni al primo posto nelle fonti rinnovabili, con investimenti che l’anno scorso hanno superato i 100 miliardi di dollari. Ma il primato nasconde una verità tutt’altro che rassicurante: il colosso asiatico è l’unico Paese che continua a sviluppare in modo massiccio il suo parco di generazione a carbone, vanificando gli sforzi per il phase-out del resto del mondo. In base a un rapporto di Global Energy Monitor, nel periodo gennaio 2018-giugno 2019 si è registrato un incremento netto della capacità a carbone globale di 34,9 GW, risultante da un aumento di 42,9 GW in Cina e da una riduzione di 8,1 GW negli altri Paesi. Il tumultuoso sviluppo del carbone cinese, si deve a un’ondata di autorizzazioni per nuovi progetti tra il settembre 2014 e il marzo 2016, periodo in cui il Governo ha delegato la responsabilità in materia alla Province, interessate a favorire gli investimenti per centrare i target di crescita economica.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]