Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Capacity market, il M5S chiede un tavolo per la localizzazione delle centrali a gas
30/07/2019 - Pubblicato in news nazionali

Un tavolo sul capacity market per stabilire dove localizzare le centrali a gas e l'applicazione delle procedure di Via e Vis per la centrale Enel di La Spezia: queste le richieste del M5S alla Camera nell'interrogazione depositata dal deputato Roberto Traversi. Secondo il deputato della commissione Ambiente, ad oggi “non è chiaro quali siano le reali necessità di centrali a gas per gestire la transizione alle rinnovabili; quali siano i criteri per definire un piano di localizzazioni sostenibili di impianti di generazione termoelettrica necessari per la transizione al modello delle rinnovabili”. Per questo Traversi chiede se il Governo ritenga di valutare, all'interno del “meccanismo di capacità”, la possibilità di “costituire un tavolo di concertazione, al fine di individuare criteri di sostenibilità per le localizzazioni delle centrali a gas previste dai piani di sviluppo di Terna e dal Piano nazionale integrato per l'energia e per il clima”. La Spezia, spiega in premessa, ha già subito un danno sanitario dalla centrale Enel a carbone, per cui è inoltre necessario “applicare la procedura di valutazione di impatto ambientale ordinaria e la valutazione di impatto sanitario secondo gli indirizzi delle linee guida del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (Snpa)”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Claudio Descalzi (ceo Eni): “ A Ravenna il più grande hub della C02 al mondo”

Descalzi spiega come l’emergenza del coronavirus abbia imposto un’accelerazione sulla trasformazione energetica: “dobbiamo definitivamente allontanarci dalla volatilità delle fluttuazione del prezzo del petrolio che ci sta bloccan
[leggi tutto…]

Nell’Oil&Gas l’imperativo è cambiare pelle

Non ci sono soltanto le società americane dello shale oil ad accusare il colpo della crisi, basti pensare alle svalutazioni anticipate da BP, che potrebbero raggiungere 19,5 miliardi nel secondo trimestre
[leggi tutto…]

Energia, Patuanelli e Confindustria <<Avanti investimenti e taglio costi>>

Un impulso alla transizione energetica. Con il via libera da parte del Governo a misure che potranno ridurre il nostro gap di costi nei confronti degli altri paesi, a cominciare dai settori gasivori.
[leggi tutto…]