Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Calenda su dispacciamento e gare gas
09/11/2016 - Pubblicato in news nazionali

Lunedì il ministro Calenda è intervenuto alla cerimonia per il primo giorno di quotazione di Italgas in Borsa dopo lo spin off da Snam e ha parlato di gare per la distribuzione gas. Le gare, ha detto, "hanno avuto una transizione accidentata ma si va verso una definitiva modernizzazione del settore. L'obiettivo è cercare di consolidare il settore, renderlo meno frammentato così da poter fare maggiori investimenti. Il sistema verrà semplificato, consolidare il mercato serve per abbassare i prezzi che paga l'utente finale”. Per il settore e per la concorrenza, "il Governo ha ancora molto da fare", sostiene Calenda, spiegando che sul gas "il sistema delle gare continuerà e lo semplificheremo". Per l'esecutivo, "il settore del trasporto e della distribuzione del gas sono settori di eccellenza e una maggior focalizzazione del business è per noi molto importante: stiamo lavorando con Snam su molti tavoli per rendere l'Italia un hub del gas in Europa", dice ancora il ministro. “Il mercato del gas in Italia – ha detto ancora Calenda – va incontro a una profonda trasformazione, c'è necessità di consolidare, di fare efficienze e di creare grandi operatori che possano realizzare importanti investimenti: questa è anche la filosofia che c'è dietro la quotazione di Italgas. La separazione da Snam è un passo importante, sono due settori d'eccellenza”, ha aggiunto il ministro. “L'Italia vuole diventare l'hub europeo del gas, sul trasporto, sulla distribuzione e su tutti i nuovi progetti finalizzati a ridurre le emissioni”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]