Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa E' caccia al gas in Adriatico; caos sulle nuove concessioni
23/11/2015 - Pubblicato in news nazionali,normativa

Nel suo tentativo di intercettare la ripresa - e creare nuova occupazione - l'esecutivo guidato da Matteo Renzi ritiene di aver individuato nel settore dell'estrazione di idrocarburi una occasione da non sprecare. Oltre a dare un contributo positivo alla bilancia dei pagamenti. Perché l'Italia, dopo la Gran Bretagna e la Norvegia, possiede nel suo sottosuolo le maggiori riserve di petrolio d'Europa, nonché i più grandi giacimenti sulla terraferma, nella Val d'Agri della Basilicata. E si piazza anche tra il quarto e il sesto posto per il gas, a seconda se si considera la quantità estratta o quella delle riserve accertate. Secondo i dati del 2014, in Italia si sono estratti 115 mila barili di petrolio al giorno, pari al 10,3 per cento del fabbisogno nazionale; mentre si è reso disponibile gas metano per 7,3 miliardi di-metri cubi, quantità che corrisponde circa al 12 per cento dei consumi complessivi nazionali. Il tutto grazie a 886 pozzi attualmente in attività. Una produzione autarchica che contribuisce per 4,5 miliardi alla riduzione per la bolletta energetica nazionale. “Ma, secondo le riserve già accertate e che quindi siamo sicuri che ci sono e che sono solo da an dare a prendere - spiega Pietro Cavanna, vicepresidente di Assomineraria - potremmo raddoppiare la produzione e raggiungere il 20 per cento complessivo del nostro fabbisogno”.

Fonte: La Repubblica A&F – Luca Pagni (pag.1)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]