Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Brent verso 80 dollari, Wti al palo
16/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Mentre il petrolio Brent prosegue la corsa verso quota 80 dollari al barile, il Wti resta al palo: lo spread tra i due riferimenti si è ampliato fino a superare 8 dollari nella seduta di ieri, il massimo da aprile 2015. Le quotazione del greggio americano stanno anche avviandosi verso una situazione di contango, in cui il petrolio per consegna differita costa più caro di quello a pronti. Il Brent ieri ha aggiornato il record a 79,47 $, per poi chiudere a 78,43 $, il Wti ha concluso a 71,31$. I rincari del Brent stanno già scoraggiando gli acquisti di molte qualità di greggio. Oleodotti e porti non sono adeguati ad accogliere i flussi di produzione  le raffinerie hanno problemi ad assorbire volumi così importanti di greggio superleggero e a basso contenuto di zolfo.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]