Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Brent in calo. Si allineano i prezzi di benzina e gasolio nel Mediterraneo
10/10/2018 - Pubblicato in news internazionali

Le quotazioni del petrolio hanno avviato la settimana in modo incerto. Il Brent è sceso sotto quota 84 il giorno in cui un rapporto Onu riguardo il riscaldamento globale è stato divulgato. Lo studio prevede uno scenario pericoloso per il 2030, in cui la temperatura della terra presumibilmemte aumenterà di 1,5°C per poi arrivare a +2° a metà del secolo se questo trend non verrà fermato. Le conseguenze sono siccità, allagamenti, ulteriore innalzamento del livello del mare e via dicendo. Tutto questo dipende principalmente dal petrolio e dai suoi derivati, le più utilizzate fonti di energia. Tali previsioni hanno avuto un effetto al ribasso sul prezzo del petrolio e dei suoi prodotti. Per la prima volta dal dicembre 2014, in Europa, le quotazioni della benzina hanno superato quelle del gasolio. Lunedi il paniere Opec, composto da 15 greggi diversi, è salito a 83,24 dollari al barile (+1,36), il Light crude è sceso a 74,29 (-0,05), il Brent a 83,91 (-0,25).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]