Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Brent in calo. Si allineano i prezzi di benzina e gasolio nel Mediterraneo
10/10/2018 - Pubblicato in news internazionali

Le quotazioni del petrolio hanno avviato la settimana in modo incerto. Il Brent è sceso sotto quota 84 il giorno in cui un rapporto Onu riguardo il riscaldamento globale è stato divulgato. Lo studio prevede uno scenario pericoloso per il 2030, in cui la temperatura della terra presumibilmemte aumenterà di 1,5°C per poi arrivare a +2° a metà del secolo se questo trend non verrà fermato. Le conseguenze sono siccità, allagamenti, ulteriore innalzamento del livello del mare e via dicendo. Tutto questo dipende principalmente dal petrolio e dai suoi derivati, le più utilizzate fonti di energia. Tali previsioni hanno avuto un effetto al ribasso sul prezzo del petrolio e dei suoi prodotti. Per la prima volta dal dicembre 2014, in Europa, le quotazioni della benzina hanno superato quelle del gasolio. Lunedi il paniere Opec, composto da 15 greggi diversi, è salito a 83,24 dollari al barile (+1,36), il Light crude è sceso a 74,29 (-0,05), il Brent a 83,91 (-0,25).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio volatile in attesa di G20 e Opec

Le nuove sanzioni Usa contro l’Iran non hanno smosso i mercati petroliferi.
[leggi tutto…]

Dal gas alle reti, quattro mine sul Piano energia

La campanella suonerà il 31 dicembre quando tutti i paesi Ue dovranno presentare la versione definitiva dei Piani nazionali per l’energia e il clima
[leggi tutto…]

Phase out La Spezia, i sindacati: conversione a gas ed essenzialità

Per la prima volta tutti i partecipanti al tavolo del phase out (tranne il ministero dello Sviluppo economico) si incontreranno in pubblico per parlare della centrale a carbone di La Spezia.
[leggi tutto…]