Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Brasile, maxi centrale da 1,5 GW più nave Gnl
21/10/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il Cda di Golar Power, joint venture tra il costruttore di mezzi da Gnl Golar Lng e la società di private equity Stonepeak, ha preso lunedì la decisione finale di investimento per un grosso progetto di generazione di energia nella regione di Sergipe, nel nord-est del Brasile. La società di progetto CELSE subentrerà a General electric con un contratto EPC (engineering, procurement, construction) “chiavi in mano” per la gestione e l'esercizio di un ciclo combinato da 1,516 GW situato nei dintorni di Aracaju, capitale dello stato di Sergipe. Il contratto EPC costituisce il grosso del costo del progetto, approssimativamente l'80%, e prevede la cessione pro-soluto da General Electric ai due partner Golar Power ed Ebrasil, quindi le passività saranno limitate solo a livello di progetto, motivo per cui è stata costituita la società apposita CELSE. Una volta completata, quella del progetto Sergipe sarà la più grande centrale termoelettrica in Sud America e riuscirà a supplire al calo della fonte idroelettrica nei mesi secchi, permettendo quindi di soddisfare la domanda energetica crescente in Brasile per almeno 25 anni a partire dal 2020. Rientra nel progetto anche la nuova unità di rigassificazione FSRU di Golar Nanook che entrerà in funzione nel novembre 2017 e in cui sarà possibile allocare fino a 170.000 mc di gas naturale liquido. Golar power possiede interamente l'unità di stoccaggio flottante e ha aumentato lo scorso anno la propria partecipazione nel progetto di Sergipe dal 25 al 50%. Crede molto alle potenzialità della centrale Eduardo Antonello, ceo di Golar Power, che si è detto entusiasta per un progetto che mostra una solida base finanziaria. Con questo progetto, ha continuato, Golar Power sarà in grado di sviluppare una struttura che permetterà soluzioni integrate flessibili e efficienti in termini di costi per la fornitura di gas.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]