Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Bp pagherà 18,7 miliardi per la marea nera in America
03/07/2015 - Pubblicato in news internazionali

BP ha annunciato di aver raggiunto un accordo per il pagamento di 18,7 miliardi di dollari di danni al governo Usa e a cinque stati dopo la fuoriuscita di greggio nel Golfo del Messico avvenuta il 20 aprile 2010: quel giorno un’esplosione in una piattaforma di trivellazione Deepwater Horizon uccise 11 operai e provocò la fuoriuscita di greggio per circa tre mesi. L’onda nera colpì le coste di diversi stati. BP ha spiegato che l’accordo copre le richieste arrivate dagli stati di Alabama, Florida, Louisiana, Mississippi e Texas e 400 entità governative locali. L’accordo tra Bp e le autorità statunitensi per il disastro ambientale provocato dalla piattaforma Deepwater Horizon è il maggiore concordato con una singola entità nella storia degli Stati Uniti.

Fonte: La Stampa

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]