Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Bp pagherà 18,7 miliardi per la marea nera in America
03/07/2015 - Pubblicato in news internazionali

BP ha annunciato di aver raggiunto un accordo per il pagamento di 18,7 miliardi di dollari di danni al governo Usa e a cinque stati dopo la fuoriuscita di greggio nel Golfo del Messico avvenuta il 20 aprile 2010: quel giorno un’esplosione in una piattaforma di trivellazione Deepwater Horizon uccise 11 operai e provocò la fuoriuscita di greggio per circa tre mesi. L’onda nera colpì le coste di diversi stati. BP ha spiegato che l’accordo copre le richieste arrivate dagli stati di Alabama, Florida, Louisiana, Mississippi e Texas e 400 entità governative locali. L’accordo tra Bp e le autorità statunitensi per il disastro ambientale provocato dalla piattaforma Deepwater Horizon è il maggiore concordato con una singola entità nella storia degli Stati Uniti.

Fonte: La Stampa

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]