Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Borsa elettrica, Pun in leggero aumento nel 2015
21/01/2016 - Pubblicato in news nazionali

Ripartono, dal minimo storico del 2014, anche le vendite delle unità di produzione nazionali (+0,6%), e soprattutto quelle nel meridione (+14,0%), nonostante la forte crescita delle importazioni (+7,9%) ai massimi degli ultimi dieci anni. Si arresta, invece, la fase espansiva delle vendite degli impianti da fonti rinnovabili (-11,4%) - principalmente per la debolezza dell'idroelettrico quest'anno - che rilanciano quelle degli impianti a gas (+20,4%). La liquidità del mercato, sostenuta prevalentemente dagli operatori non istituzionali, guadagna quasi 2 punti percentuali sull'anno precedente e si attesta a 67,8%. Il prezzo di acquisto dell'energia nella borsa elettrica (PUN), dopo le flessioni in doppia cifra registrate nei due anni precedenti, si stabilizza a 52,31 €/MWh, pochi centesimi sopra il minimo storico del 2014. 

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]