Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il boom del gas liquefatto: in Italia vale già 1,7 miliardi
27/05/2019 - Pubblicato in news nazionali

Il mercato del Gnl ha ripreso a correre, l’accelerazione c’è stata nel 2018 ed è continuata nel 2019. Promettenti anche le previsioni per il prossimo anno, secondo alcune stime da qui al 2040 il mercato del gas liquido crescerà a ritmi del 10% ogni anno e sarà probabilmente l’unico combustibile in circolazione capace di accompagnare la transizione. Gli studi di settore promettono che, in prospettiva, i campi di applicazione del metano liquido saranno enormi: dai trasporti ferroviari ai servizi pubblici regionali, fino all’alimentazione delle reti. I numeri sullo stato dell’arte del Gnl arrivano dal rapporto annuale di Giignl, l’associazione no profit che riunisce 83 società del settore di 26 Paesi. I numeri del rapporto certificano per il 2018 anche l’aumento della durata media dei contratti , i paesi più attivi nell’esportazione sono Stati Uniti e Australia. Ad oggi il Gnl si presenta come il combustibile meno inquinante per i trasporti marittimi. Per quel che riguarda l’Italia la strategia di Edison prevede, nello small scale Gnl, di raggiungere il 25% del mercato italiano entro il 2030 e la costruzione di una serie di depositi costieri.  Snam si inclina, invece, la costruzione di impianti di micro-liquefazione in tutto il paese.

Fonte: La Repubblica, A&F – Vito De Ceglia (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]