Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Bocciature a tappeto contro le Regioni no Triv
30/09/2016 - Pubblicato in news nazionali

Il Tar del Lazio ha pubblicato altre sei sentenze contro la Puglia, una delle regioni cardini del no Triv grazie al suo presidente Michele Emiliano, con i quali la regione si opponeva alla ricerca di giacimenti in mare. E ha altresì rigettato il ricorso presentato dal comune di Amendola, in Calabria. Il Tar ha stabilito che le compagnie petrolifere possono condurre le ecografie nel sottosuolo del mare alla ricerca di giacimenti. La giustizia è arrivata, con questi nuovi casi, a bocciare 49 ricorsi no Triv, tutti della regione Puglia, Calabria, Basilicata e dei Comuni costieri. Per fare gli studi necessari di ecografie al sottosuolo, le società petrolifere devono chiedere l’autorizzazione del Via (Valutazione di impatto ambientale) al ministero dell’Ambiente e, al termine dell’iter, Ambiente e Beni culturale dicono con un decreto se questi studi creano un danno all’ambiente.

Fonte: Il Sole24Ore – Impresa&Territori - Jacopo Giliberto (pag.11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

I prezzi della CO2 alle stelle: pericoli per famiglie e imprese

Il mercato europeo dell’energia elettrica oggi è caratterizzato da un tale squilibrio da rendere inevitabile un amaro rincaro della bolletta.
[leggi tutto…]

Stoccaggi gas, prelievi record in Europa

Nell’inverno 2020-2021 raggiunta quota 720 TWh
[leggi tutto…]

Snam & C, i primi utili dal Tap

Dall’inizio dell’anno il gasdotto Tap ha già trasportato oltre 1,3 miliardi di metri cubi di gas. Ma ancora prima, nel corso del 2020, ha iniziato anche a far affluire i primi utili nelle casse degli azionisti del consorzio Tap Ag
[leggi tutto…]