Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Bilanciamento gas, così l'attuazione differita del Regolamento Ue
13/10/2015 - Pubblicato in aspetti tecnici,normativa

Con la delibera 470/2015/R/gas l'Autorità per l'energia ha approvato la proposta di modifica del Codice di Rete, trasmessa da Snam Rete Gas, relativamente all'attività di bilanciamento, disponendo di posticipare l'avvio del nuovo regime nei previsti dal Regolamento UE 312/2014 che ha istituito un Codice di rete europeo per il bilanciamento.

Tra le modifiche si prevede che, tra i prodotti di breve termine di cui si approvvigiona il responsabile del bilanciamento, sia possibile ricorrere ai soli prodotti title e locational, e che non siano previsti i prodotti prodotti temporal né i vincoli infragiornalieri, previsti dal capo VI del Regolamento. I Title Products sono i prodotti giornalieri scambiati il giorno prima o il giorno stesso, ma efficaci dal momento della transazione alla fine del giorno gas; prevedono semplicemente il passaggio di titolarità del quantitativo di gas oggetto di compravendita, senza ulteriori specificazioni. I Locational Products, sono quelli che, per mantenere la rete in equilibrio, prevedono la modifica dei flussi di gas in uno specifico punto di entry o di exit a partire da un certo momento del giorno gas. I Temporal Products, sono quelli che, per mantenere la rete in equilibrio, prevedono la modifica dei flussi di gas in un certo periodo del giorno gas.

La definizione del termine per l'avvio del nuovo regime di bilanciamento, sipega il regolatore, verrà fissata con un successivo provvedimento, ma comunque non prima di tre mesi dal completamento delle attività necessarie per l'attuazione del nuovo sistema, tenendo conto della preferenza espressa dagli operatori per l'avviamento nel periodo estivo e comunque non oltre il limite ultimo previsto dal Regolamento del 1 ottobre 2016.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]