Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Barometro Aiee, rialzi diversificati in ottobre
18/10/2016 - Pubblicato in news nazionali

Per il mese di ottobre il Barometro Aiee prevede variazioni positive, ma differenziate, di tutte i prodotti energetici considerati come rappresentativi. Greggi e prodotti petroliferi dovrebbero subire aumenti contenuti, sullo sfondo dei tentativi di controllo della produzione, contrastati dalla perdurante condizione di abbondanza di offerta. Il Gas naturale (Hub TTF), dopo l'aumento di settembre, dovrebbe registrare un'ulteriore ascesa per effetto della stagionalità della domanda. Il costo di generazione medio del parco termoelettrico italiano (metodologia AIEE), che si basa sul mix delle fonti utilizzate, ovvero gas, carbone e oli combustibili, subirà un aumento, collegato a quello dei prezzi dei combustibili. Il prezzo di borsa dell'energia elettrica (PUN Baseload) dovrebbe continuare sul trend ascendente iniziato a settembre. Le previsioni dell'AIEE di inizio mese hanno presentato scostamenti massimi di circa il 3%. In particolare, rispetto alle indicazioni del Barometro per il mese di settembre i consuntivi hanno evidenziato, relativamente a Brent e Diesel, scostamenti compresi tra il -1,5% (Brent DTD) ed il 3,0% (Diesel Cif Med). Il mercato gas ha mostrato un aumento inferiore alle aspettative nella misura del 2,7%. La previsione del costo di generazione è stata sostanzialmente centrata, così come quella per il PUN, con scostamenti rispettivamente dell'1,3% e dello 0,6%.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]