Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Balzo del 6% per il petrolio Si torna a credere nell’Opec
16/11/2016 - Pubblicato in fiscalita,news internazionali

Sembra essersi dissolta al momento la sfiducia degli investitori nei confronti dell’Opec: a resuscitare l’aspettativa di un taglio alla produzione del greggio è bastata una manciata di indiscrezioni e il prezzo del barile si è rimesso a correre con Brent e Wti che hanno guadagnato quasi il 6%. Tra le voci circolate, c’è anche quella di un incontro tra il ministro Saudita dell’Energia e il suo omologo russo che dovrebbe svolgersi al margine del Gas Exporting Countries Forum a Doha in Qatar. Nel gruppo ci sono molti Paesi Opec, il che favorisce la possibilità di incontri e colloquio incrociati. L’Arabia Saudita non fa però parte del Forum.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 44)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]