Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Autorizzazioni Tap, il Governo bypassa la Regione Puglia
23/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Il Ministero dell’Ambiente scavalca la Regione Puglia per far avanzare il progetto Tap, il gasdotto che dal 2020, dall’Azerbaijan, porterà 10 miliardi di metri cubi di gas in Italia dopo aver attraversato Grecia, Albania e Mar Adriatico. A tal proposito il Ministero dell’Ambiente richiama il D.Lgs. 104/2017 e ricorda che l’autorità competente, cioè il ministero steso, effettua le verifiche in merito al rispetto delle condizioni fissate nel provvedimento di Via. Ora nei prossimi 30 giorni, sarà il comitato tecnico nazionale a dire se Tap ha rispettato le indicazioni. La regione avrebbe fatto trascorrere invano più di 30 giorni. Fonti Tap riferiscono di aver riordinato il dossier per la regione e otto mesi sono trascorsi nel vuoto. Tap settimane fa ha evidenziato che in Grecia e Albania l’opera è al 50% realizzata, mentre in Puglia è conclusa solo la fase 0.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Domenico Palmiotti (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]