Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Saremo autonomi da Russia e Germania”
18/12/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Forniture di gas più stabili. Diversificazione delle fonti di approvvigionamento con il vantaggio di rendere l’Italia più indipendente dalla Russia e anche dal nord Europa, più precisamente dalla Germania. Il nostro paese diventerebbe il punto d’ingresso del corridoio meridionale del gas, rendendo il nostro territorio uno snodo cruciale per i rifornimenti di gas della Ue. Senza dimenticare un migliaio di posti di lavoro e 100 milioni di euro di indotto a livello locali. Sono questi i principali vantaggi indicati da Daniele Lezzeri chairman del think tank “Il nodo di Gordio”, la rivista di geopolitica che nel suo ultimo numero si occupa di politica energetica ed in particolare del progetto Tap, considerato un progetto strategico per l’Italia e per l’Europa. Il caso del gasdotto in Austria dimostra quanto sia importante diversificare le fonti di approvvigionamento: “la diversificazione è un punto centrale delle Sen, utile a rispondere alla crescente domanda del paese”.

Fonte: Il Giornale – FA (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad mobilita le riserve per evitare il caro-petrolio

Oltre alle questioni relative alla sicurezza sono gli effetti economici e finanziari provocati dall’attacco alle due raffinerie saudite a preoccupare la comunità internazional
[leggi tutto…]

Russia e Ucraina riaprono la partita delle forniture di gas

E’ in procinto di scadere il contratto decennale che regola il transito di gas russo attraverso l’Ucraina e l’UE
[leggi tutto…]

Snam cerca lo sbarco negli Usa. Nel mirino c’è il gasdotto Rover

Dopo il consolidamento in Europa e l’approdo in Cina, Snam accende un faro sugli USA dove la domanda di gas crescerà al ritmo del 2% annuo da qui al 2030
[leggi tutto…]