Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Saremo autonomi da Russia e Germania”
18/12/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Forniture di gas più stabili. Diversificazione delle fonti di approvvigionamento con il vantaggio di rendere l’Italia più indipendente dalla Russia e anche dal nord Europa, più precisamente dalla Germania. Il nostro paese diventerebbe il punto d’ingresso del corridoio meridionale del gas, rendendo il nostro territorio uno snodo cruciale per i rifornimenti di gas della Ue. Senza dimenticare un migliaio di posti di lavoro e 100 milioni di euro di indotto a livello locali. Sono questi i principali vantaggi indicati da Daniele Lezzeri chairman del think tank “Il nodo di Gordio”, la rivista di geopolitica che nel suo ultimo numero si occupa di politica energetica ed in particolare del progetto Tap, considerato un progetto strategico per l’Italia e per l’Europa. Il caso del gasdotto in Austria dimostra quanto sia importante diversificare le fonti di approvvigionamento: “la diversificazione è un punto centrale delle Sen, utile a rispondere alla crescente domanda del paese”.

Fonte: Il Giornale – FA (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]