Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Assomet alla Camera: colmare gap di costo gas per l'industria
10/10/2019 - Pubblicato in news nazionali

Migliorare la regolazione dei transiti gas tra Paesi eliminando le penalizzazioni per l'Italia dovute all'effetto "pancaking" delle tariffe di trasporto; allineare i costi del gas per l'industria italiana a quelli del Nord Europa alleggerendo le componenti tariffarie per questa categoria e introducendo anche nel gas gli sgravi per gli energivori; favorire concorrenza e liquidità nell'approvvigionamento creando un hub italiano; mantenere l'interrompibilità elettrica. Questi i principali suggerimenti illustrati oggi alla Camera dai rappresentanti di Assomet - Associazione Nazionale Industrie Metalli non Ferrosi, auditi in commissione Attività produttive nell'ambito dell'indagine conoscitiva sul Piano energia clima. Sono intervenuti nello specifico Giuseppe Toia, vicepresidente dell'associazione con delega all'energia, Claudio De Cani, direttore di Assomet e Orazio Zoccolan, segretario di Centroal - Centro italiano alluminio. Toia ha osservato che il gas naturale, in quanto combustibile fossile più adatto ad accompagnare la transizione, è essenziale per l'economia italiana e per i settori manifatturieri. Le proposte dell'associazione: "migliorare le regolazione dei transiti all'interno dell'Europa con opportune misure di ridisegno delle tariffe di trasporto eliminando l'attuale penalizzazione dell'Italia derivante dalla stratificazione delle tariffe entry/exit (effetto pancaking); allineare il costo finale del gas per i consumatori industriali italiani e nord europei, rivedendo l'allocazione delle componenti tariffarie in modo da riflettere le prestazioni richieste e fornite al sistema, e introducendo le agevolazioni per gli energivori gas, in attuazione dell'Art. 21 della Legge n. 167 del 2017; favorire la crescita della liquidità e della concorrenza fra operatori, riducendo la concentrazione upstream, sfruttando la posizione geopolitica del Paese nel mediterraneo e integrando l'Italia con gli hub competitivi del Nord Europa".

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]