Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L'Arabia rilancia sul petrolio
12/03/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’Arabia Saudita ha dichiarato di voler aumentare i livelli di produzione confermando lo scontro sui prezzi con la Russia di Putin che rompendo con l’Opec ha contribuito a trascinare i prezzi verso il basso. In poche settimane il petrolio Wti ha clamorosamente rotto la linea di supporto dei 50 dollari al barile precipitando fino a 30 dollari. Il gigante saudita Aramco ha riferito ieri di aver ricevuto la richiesta dal governo di alzare la produzione di 1 milione di barili equivalenti al giorno. Gli alleati ora sono ai ferri corti, ma potrebbero avere la stessa convenienza di sfruttare la situazione per far fuori la concorrenza della produzione Usa che a determinati livelli di prezzo diventa insostenibile.

Fonte: MF - Salvatore Licciardello (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]