Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Antitrust Ue, E.On sciolta in anticipo dagli impegni sul gas
27/07/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news internazionali

La Commissione Ue ha accolto la richiesta di E.On di essere sciolta con cinque anni di anticipo dagli impegni assunti nel 2010 con l'antitrust europeo per la riduzione della capacità di trasporto di lungo termine prenotata sulla rete nazionale del gas. Lo ha annunciato oggi la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager. Nel quadro di un'istruttoria avviata nel 2007 dalla commissaria Neelie Kroes, era emersa la consuetudine di E.On di prenotare su base long term la gran parte della capacità di trasporto ai punti di ingresso nelle sue reti di trasporto. La Commissione evidenziato che tali potevano ostacolare l'ingresso di altri fornitori di gas sul mercato tedesco in concorrenza con E.On. L'azienda aveva quindi presentato l'impegno, poi accettato da Bruxelles, di rendere disponibili grandi quantitativi di capacità e ridurre ulteriormente per il futuro le proprie prenotazioni di lungo periodo sulla rete NetConnect. Gli impegni sarebbero dovuti restare validi fino a aprile 2021 ma c’è stata la decisione di liberare in anticipo l'azienda dai suoi impegni.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]