Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Antitrust avvia indagine su bollette di quattro società
14/07/2015 - Pubblicato in news nazionali

L'Antitrust corre ai ripari contro il fenomeno ancora dilagante delle bollette di elettricità e gas errate, fallate, spesso gonfiate senza ragione e in molti casi talmente mal gestite da portare a distacchi del tutto illeciti delle utenze. Via dunque a procedimenti istruttori nei confronti di quattro tra i principali operatori nazionali: i due campioni Eni ed Enel ma anche Edison e la romana Acea. Colpiti dal provvedimento dopo una serie di ispezioni svolte dal Garante negli uffici degli operatori tra Roma e Milano con l'assistenza attiva del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza. Spiega l'Autorità per la concorrenza guidata da Giovanni Pitruzzella che «a fronte di numerosi reclami e segnalazioni, ricevute anche da diverse associazioni dei consumatori, l’indagine è volta ad accertare eventuali violazioni del Codice del Consumo in merito a varie condotte degli operatori: la fatturazione basata su consumi presunti; la mancata considerazione delle autoletture; la fatturazione a conguaglio di importi significativi, anche a seguito di conguagli pluriennali; la mancata registrazione dei pagamenti effettuati, con conseguente messa in mora dei clienti fino talvolta al distacco; nonché il mancato rimborso dei crediti maturati dai consumatori». Una vera raffica di accuse, dunque. Che sembrano raccogliere in pieno gli allarmi lanciati anche nelle ultime settimane dalle associazioni dei consumatori sulla scorta di copioso materiale e delle innumerevoli denunce degli utenti.

Fonte: Il Sole 24 Ore Impresa & Territori 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]