Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ansaldo Energia, intesa con Ge
03/11/2015 - Pubblicato in news internazionali

È stato finalmente varato l'accordo, atteso da settembre, tra General Electric e la genovese Ansaldo Energia per la cessione, da parte di Ge all'azienda italiana, delle attività relative allo sviluppo delle turbine a gas di nuova generazione del gruppo Alstom. Il tutto secondo quanto prescritto dall'Antitrust Ue alla società Usa, in conseguenza del processo di acquisizione del settore energetico dell'azienda francese. La Commissione Ue aveva approvato l'operazione Ge Alstom, con le relative prescrizioni di cessioni, l'8 settembre scorso. Ma Ansaldo Energia, partecipata per il 44,8% dal Fondo strategico italiano e per il 40% da Shanghai Electric, ha potuto annunciare solo ieri, dopo un lungo iter, la stipula del contratto vincolante con General Electric, per l'acquisizione degli asset in questione. Il closing è previsto per gennaio 2016. All'azienda guidata da Giuseppe Zampini vanno tutti i diritti di proprietà intellettuale delle turbine a gas heavy duty di Alstom delle ultime versioni delle turbine GT2Ó e GT3Ó, gli attuali upgrade e la tecnologia di sviluppo per futuri upgrade; i contratti di service per 34 turbine GT2Ó vendute negli ultimi anni da Alstom; oltre 400 dipendenti Alstom a Baden, Svizzera, che continueranno a sviluppare la tecnologia e a supportare le attività di service.

Fonte: Il Messaggero, Economia – red. (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]