Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Alverà: “Il gas è il futuro e la Snam è pronta più reti per l’Europa”
19/02/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

L’amministratore delegato di Snam Alverà è stato intervistato su vari temi legati al gas e alle reti in Europa. Sul tema sicurezza circa l’approvvigionamento di gas ha garantito la disponibilità di stoccaggi che permettono di affrontare le emergenze, sottolineando che è comunque importante prendere coscienza del fatto che il gas sta assumendo un ruolo crescente tra le fonti energetiche. Su come cambia il mondo, ha affermato che tutti vogliono un energia più pulita. Ha parlato anche di Trump  e delle riforme messe in atto: ‘la spinta data alla produzione dallo shale oil e gas ha permesso alle industrie americane di alimentarsi prendendo sempre meno. Dieci anni fa il gas negli Usa costava 8,5 dollari al milione di btu (British Termal Unit); oggi costa meno di 3 dollari’. Sul Tap ha affermato che è una priorità assoluta per l’Italia, per l’Europa e per l’ambiente, perché bisogna che ogni paese diversifichi le proprie fonti di approvvigionamento e ogni giorno c’è bisogno in Europa di nuove infrastrutture strategiche per aumentare la sicurezza e per ridurre i prezzi.

Fonte: Repubblica, Affari&Finanza – Fabio Bogo (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]