Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Algeria, accordo Eni-Sonatrach su rinnovabili
26/11/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il Presidente e Direttore Generale di Sonatrach, Amine Mazouzi, e l'Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno concluso un accordo che rafforza la collaborazione di lungo periodo tra le due società nell'upstream e nell'approvvigionamento gas e che ora si estende a nuovi segmenti del settore dell'energia. Nel corso dell'incontro, Eni e Sonatrach hanno anche definito i termini di una cooperazione nell'ambito della promozione e sviluppo delle energie rinnovabili, dando così seguito agli impegni espressi nell'incontro del 22 settembre a Boumerdès e hanno inoltre chiuso un importante accordo di collaborazione nel settore della ricerca e sviluppo. Eni è presente in Algeria dal 1981 e partecipa oggi in 32 permessi minerari. Nel solo periodo compreso tra il 2010 e il 2015, la società ha investito per lo sviluppo degli idrocarburi in Algeria circa 11,5 miliardi di dollari, pari a circa il 26% del totale degli investimenti sostenuti da tutte le compagnie internazionali presenti nel paese, accreditandosi così come primo partner straniero. Eni inoltre acquista gas naturale dall'Algeria e nel 2016 il gas importato in Italia è stato pari a 9,7 miliardi di metri cubi, equivalente a circa il 16% della domanda di gas italiana.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]