Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Aie si corregge: domanda di petrolio sovrastimata in Asia
12/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’Agenzia Internazionale per l’Energia ha appena ritrovato i “missing barrels”: sono quasi 230 milioni di barili che sicredevano consumati in Asia tra il 2015 e il 206 che invece hanno gonfiato le scorte. Pessima notizia per l’Opec che sta cercando sdi forzare lo smaltimento dell’eccesso di produzione degli anni passati. I barili dispersi sono un’ossessione degli analisti petroliferi: il vero problema sono i paesi emergenti, che producono e consumano enormi quantità di greggio, ma forniscono dati statistici frammentari poco puntuali e spesso imprecisi. La vita di Opec si sta complicando: la disciplina nei tagli è scesa al 75% in luglio e la produzione di shale oil continua a salire tanto che l’Aie si aspetta che l’offerta di greggio torni a superare la domanda nel trimestre in corso.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]