Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Con l’accordo sul clima industria del gas al test della domanda
22/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

Investire sul gas non basterà all’Italia per raggiungere gli obiettivi sul clima dell’Accordo di Parigi. I consumi di questo combustibile dovranno anzi diminuire di oltre un quinto al 2030 se vogliamo davvero ridurre le emissioni di Co2 nella misura richiesta dagli impegni europei. È questa la conclusione di uno studio realizzato dall’Associazione italiana economisti dell’energia (Aiee) per conto di Federmanger. Nello Scenario Ue-2030 la domanda subirebbe un vero e proprio crollo: -23%; in termini assoluti la contrazione sarebbe ancora più rilevante, perché lo studio prevede che il fabbisogno totale di energia diminuirà. In compenso l’Aiee prevede che nei prossimi 13 anni aumenterà la richiesta di energia elettrica.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]