Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Accise sull'energia salite a 15 miliardi nel semestre
30/08/2016 - Pubblicato in news nazionali

Continua ad aumentare il gettito delle accise derivante dalla vendita di prodotti energetici: nel primo semestre dell'anno sono entrati nelle casse dell'erario circa 15 miliardi di euro, un aumento di un miliardo circa rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+6,6%). Rispetto a giugno 2015, le entrate tributarie da accise sull'energia sono aumentate di 138 milioni di euro (+5,5%), per un totale di 2,66 miliardi di euro contro i 2,52 mld di giugno 2015. Nel dettaglio, si è registrato un calo di 10 milioni di euro, pari allo 0,5, del gettito dell'imposta di fabbricazione sugli oli minerali (riclassificata accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi); un aumento di 107 milioni del gettito dell'imposta sull'energia elettrica e addizionali; di 31 milioni dell'imposta di consumo sul gas metano; di 1 milione, pari al 4%, del gettito dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e sui bitumi di petrolio; di 9 milioni di euro il gettito dell'imposta di fabbricazione sui gas incondensabili (riclassificata accisa e imposta erariale di consumo sui gas incondensabili).

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]