Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Accise sull'energia, calo di 1.266 mln di € nei primi 5 mesi
07/07/2015 - Pubblicato in news nazionali

Nei primi cinque dell'anno il gettito delle accise sull'energia è calato. Dai dati mensili sulle entrate tributarie del Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia e delle Finanze diffusi questa sera (www.finanze.gov.it) emerge per maggio un calo di 177 milioni, leggermente inferiore a quello di 208 milioni registrato nel mese precedente, pari al 54,6%, del gettito dell'imposta di consumo sul gas metano (riclassificata accisa sul gas naturale per combustione), un calo di 35 milioni, pari al 18,1%, del gettito dell'imposta sull'energia elettrica e addizionali e un calo di 1 milione, pari al 3,8%, dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e sui bitumi di petrolio. Dal calo si salvano solo il gettito dell'imposta di fabbricazione sugli oli minerali (riclassificata accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi) aumentato di 60 milioni di euro, pari al 2,9%, e quello dell'imposta di fabbricazione sui gas incondensabili (riclassificata accisa e imposta erariale di consumo sui gas incondensabili) aumentato di 8 milioni, pari al 22,9%. In totale un calo di 145 milioni di euro, da 2.655 a 2.510 milioni, pari all'5,4%, entrati in meno nella casse dello Stato rispetto all'aprile 2014.

Fonte: Staffetta Quotidiana 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]

Eni rivede lo scenario e annuncia rettifiche per 3,5 miliardi

Eni conferma la propria strategia di decarbonizzazione al 2050, ma dopo l’aggiornamento di fine marzo, rivede ulteriormente le proprie stime alla luce dell’emergenza coronavirus
[leggi tutto…]

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]