Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa A2A mette gli occhi su Lario Reti
17/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

In vista della riapertura delle gare per la distribuzione del gas, attesa per la primavera, Lario Reti, la multiutility della provincia di Lecco e Como (70 i Comuni soci della prima, 17 quelli della seconda) è in cerca di un partner per Lario Reti Gas e Acel Service, le controllate attive nella distribuzione rispettivamente del gas e dell’energia elettrica. Per questo Lario Reti ha dato mandato alla società di consulenza Pwc affinché individui il soggetto ideale presentando una prima rosa di nomi già nelle prossime settimane in vista di una gara pubblica entro l’estate. A scaldare i motori per la gara è A2A, la multiutility dei Comuni di Milano e Brescia che, sul fronte delle possibili aggregazioni societarie, guarda al cosiddetto triangolo lariano, cioè al territorio compreso tra i due rami del lago di Como. La partnership dovrebbe configurarsi come un ingresso di A2A nel capitale della società del gas di Lario Reti, senza escludere che da una semplice partecipazione possa poi puntare al controllo. Anche se Lario Reti potrebbe tenere distinte le due operazioni e trovare due partner differenti per ciascuna delle due società. Gli obiettivi della multiutility lariana sono tre: poter partecipare alle gare del gas Lecco 1 (da 60-70 milioni di valore), Lecco 2 e a quelle dei territori di Monza e Como, coprire con le proprie reti tutto il territorio di riferimento e ammodernare quelle esistenti.

Fonte: MF – Francesco Colamartino (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]