Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa 10.000 morti. Il costo all’anno del “Dieselgate”
18/09/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

L’Italia è il paese europeo dove l’inquinamento delle auto uccide di più. Ogni anno in Europa circa 10.000 persone muoiono a causa dell’ossido di azoto, gas nocivo emesso dai motori diesel; quasi un terzo delle vittime risiede in Italia. La ricerca svolta dall’Istituto Meteorologico Norvegese (MetNorway), in collaborazione con l’International Institute for Applied System Analysis (IIASA). Italia, Francia, Germania e Regno Unito totalizzano da soli il 70% dei decessi registrati in Europa. Se le auto diesel non avessero inquinato oltre i tetti imposti dall’Ue si sarebbero potuti evitare 5.000 morti. I trasporti sono la maggior fonte di inquinamento dell’aria, responsabile di circa 425 mila morti premature; più del 90% di queste sono decessi causati da malattie respiratorie e cardiovascolari.

Fonte: Il Fatto Quotidiano – Stefano Valentino (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]