Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa 0,5 milioni di barili al giorno: è il deficit di offerta di petrolio stimato dall’Aie per il secondo trimestre del 2019
25/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il mondo si potrebbe trovare senza petrolio. Così l’Agenzia internazionale dell’energia stima che nel secondo trimestre dell’anno la mancanza fisica di greggio sarà di 500.000 barili al giorno. Il macroeconomista Lorenzo Portelli spiega che non è quantitativo incolmabile perché va messo a confronto con un fabbisogno giornaliero mondiale di oltre 80 milioni di barili. Con il petrolio basta un calcolo minimamente errato e si piomba in casi politicamente esplosivi. L’accordo raggiunto faticosamente, è entrato in vigore il 1 gennaio e già la quota saudita è scesa dal 11 a 10,3 milioni di barili, e da 26 a 24 il totale Opec.

Fonte: Repubblica, A&F – Eugenio Occorsio (pag.14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam a un passo dal gasdotto Olt

Il passaggio di mano del 49,07% del rigassificatore di Livorno, Olt Offshore Lng Toscana, è sempre più vicino
[leggi tutto…]

Effetto shock sul petrolio: il barile vola del 14%

L’attacco che ha dimezzato la produzione di petrolio dell’Arabia Saudita ha messo a nudo la vulnerabilità di un pilastro del sistema energetico mondiale
[leggi tutto…]

Riad mobilita le riserve per evitare il caro-petrolio

Oltre alle questioni relative alla sicurezza sono gli effetti economici e finanziari provocati dall’attacco alle due raffinerie saudite a preoccupare la comunità internazional
[leggi tutto…]